QUALI PASSI DEVO INTRAPRENDERE SE VOGLIO REALIZZARE UNA CASA IN BIOEDILIZIA (Legno)? - Articolo 1/3

Aggiornato il: giu 14


Questo post è indirizzato a tutte quelle persone che sono interessate alla bioedilizia e alle costruzioni in legno.


Sarà un articolo suddiviso in 3


📌Abbiamo deciso di redarre questo blog con lo scopo di aiutarti in qualità di committente (e/o investitore) nel semplificare tutte le fasi che ti porteranno dal tuo sogno alla sua realizzazione.


‼️Il primo punto fandamentale che vogliamo sia chiaro e che i punti elencati di seguito, servono a quelle persone che desiderano realizzare una casa o un edificio in bioedilizia (legno). Non vogliamo convincere nessuno della bontà delle costruzioni in legno rispetto agli edifici costruiti in muratura o tradizionale. Abbiamo pubblicato dettagli che nessun altra azienda del settore abbia mai pubblicato, massima trasparenza. Per cui se sei convinto che la muratura sia meglio, per tue “convinzioni” o perchè “si è sempre fatto così”, passa oltre e non perdere tempo a leggere questi articoli.


Il primo punto che vogliamo trattare, che per molti è un vero tabù, sono i soldi. La nostra azienda e i nostri partner, di edifici ne realizzano molti, non vogliamo per forza venderti una costruzione in legno, vogliamo clienti contenti e felici delle scelte fatte e per questo vogliamo essere sinceri e schietti dall’inizio. Per costruire una casa bisogna avere un capitale a disposizione o una capacità creditizia sufficiente. Specifichiamo CASA, non casetta degli attrezzi o da giardino, neppure bungalow o casa mobile. In un recente articolo abbiamo scritto una cifra approssimativa sul costo per una casa “chiavi in mano” esclusa platea d’appoggio (obbligatoria per qualsiasi costruzione), scavi, allacciamenti acqua-luce-gas-fognatura, ed escluso acquisto terreno edificabile. In base alla nostra esperienza il costo può variare dai € 1.400.00 ai 1.850.00 al Mq e anche oltre, dipende da cosa si sceglie come tipo di finiture e d’impiantistica. Prima di fare un calcolo veloce sul costo di una casa unifamiliare, vorremmo chiarirti un concetto fondamentale. Le attuali case in legno, non sono i chalet di montagna e non sono neppure le prime case in legno che si costruivano 20 o 30 anni fa. Le case in bioedilizia che vengono realizzate oggi sono realizzate per durare anni (oltre 100) e non sapresti riconoscerle a livello estetico, dalle case tradizionali. L’unica (ma grande) differenza é l’utilizzo del legno per quanto riguarda la struttura portante, in sostituzione al classico muro in cotto o cemento armato. Grande differenza perché il legno per sua natura è un cattivissimo conduttore termico e dunque un ottimo isolante naturale. Ora facciamo due calcoli veloci per chi pensa che le case in legno costino di più rispetto alla muratura. Se il costo complessivo di una casa è paragonato a 100, solo il 35% è rappresentato dalla struttura portante (l’unica parte in legno utilizzata al posto dei mattoni o cemento armato), per cui il restante 65% sono costi che dovresti sostenere comunque se scegliessi di costruite in muratura. Ora il 35% anche usando (fortemente raccomandato) materiali di primissima scelta, non costeranno mai di più di una parete in muratura tradizionale (a parità di valore termico di entrambi). Ma con alcuni vantaggi importantissimi; le pareti vengono realizzate in fabbrica a temperatura e clima ideale tutto l’anno ed essendo progettato nel dettaglio tutto prima, il margine di errore si riduce praticamente a zero. Ulteriore vantaggio, prima di produrre una nostra casa in fabbrica, studiamo attentamente tutte le predisposizioni e i passaggi per i vari impianti, elettrici-termo/idraulici e/o ventilazione (VMC), (questo step lo spieghiamo a te che non sei un esperto nell’edilizia) il costo di questo lavoro é già compreso nel prezzo della casa, mentre nella muratura tradizionale solitamente è una voce fuori capitolato (fori preventivo) ma che può farti aumentare i costi anche di un 25% in più, per quale motivo ? Semplice, nella muratura prima costruiscono tutte le pareti, poi all’arrivo degli impiantisti, l’impresa comincia a demolire gli stessi (chiamate assistenze agli artigiani) creando le “tracce” di passaggio tubi elettrici, idraulici e/o ventilazione, questo lavoro ti verrà fatturato al costo orario (a regia). Oltre a creare chiaramente un sacco di polvere e rifiuti di demolizioni, che ti verranno fatturati per lo smaltimento.

Tornando al nostro calcolo, prendiamo l’esempio che vuoi una casa di 140 Mq commerciali, su due piani e con il tetto a due falde. Se prendiamo il costo più alto che abbiamo indicato al Mq € 1.850.00 X 140 MQ = € 259.000.00, importo che ti servirà per la costruzione “chiavi in mano”. A questo come detto servirà aggiungere tutti i costi di allacciamento (acqua, luce, gas e fognatura), che possono variare di molto a dipendenza da quanto dista la casa dal punto più vicino (autorizzato) a livello comunale. Va aggiunto il costo del terreno che varia a dipendenza da regione a regione e da comune a comune; può variare addirittura di molto nello stesso comune in base ad una zona più esclusiva o popolare. Si aggiunge il costo della platea o basamento in cemento armato su cui poggiare l’edificio, questa voce può subire variazioni di costo, a dipendenza della zona, per un fattore logistico di fornitura e anche dalla qualità del terreno, se il terreno è troppo argilloso va fatta una platea più importante, se il terreno e solido e roccioso, si può ridurre lo spessore e rispettivamente i costi. Un fattore a favore delle case in legno, e che il loro peso è inferiore alla muratura del 70% per cui staticamente lo spessore della platea d’appoggio sarà inferiore rispetto al tradizionale, con relativo risparmio economico in cemento armato e in ferro d’armatura. E come ultima voce vanno inseriti tutti gli oneri comunali, statali e dei professionisti (DL, progettista, notaio, ecc.).

Riassumendo, se non hai a disposizione un terreno e neppure un progetto, ti serviranno almeno € 350’000.00 o € 390.000.00 per realizzare il tuo sogno. Questo ovviamente e un calcolo di massima, che può variare di molto a dipendenza dal costo che pagherai il terreno, dalla complessità del progetto e dalla qualità delle finiture che sceglierai. Deluso ? Avremmo potuto fermarci al costo del “chiavi in mano” sarebbe stato molto più interessante per te e anche per noi, ma non sarebbe veritiero. Noi non vogliamo venderti per forza una casa, vogliamo essere chiari e trasparenti con te, sulla base della nostra lunga esperienza nel settore.


Il secondo passo, dopo aver stabilito i mezzi finanziari e quello di possedere un terreno edificabile.

Se non hai un terreno edificabile e ovviamente neppure un progetto architettonico fatto da uno studio abilitato, ma desideri un preventivo della tua casa, sarebbe come prendersi in giro da soli, oltre che far perdere tempo alle aziende. Per quale motivo affermiamo questo? Semplice, non sai che terreno andrai ad acquistare, in che zona sarà, a che distanza saranno gli allacciamenti comunali e cosa potrai costruire sulla base edificatoria di quel comune e su quel mappale specifico e se ci saranno dei vicoli imposti dall’ufficio tecnico comunale che vanno rispettati. Fino a quando non hai tutti questi dati, qualsiasi cifra preventivata per costruirti la tua casa dei sogni è un’illusione, una presa in giro.


La nostra azienda ha contatti con proprietari di terreni e con società che trattano terreni provenienti da aste giudiziarie, dunque a prezzi interessanti. Puoi richiederci una consulenza specifica in merito indicando la tua zona di ricerca.


Ti diamo volentieri anche una consulenza per quanto riguarda la scelta del terreno. Perché anche a livello progettuale, per beneficiare appieno dei vantaggi della bioedilizia, va fatto un progetto che rispetti la bio-architettura, cioè che tiene calcolo del posizionamento dell’edificio rispetto all’irraggiamento solare nei vari locali. In sostanza si torna a progettare e costruire quello che facevano i nostri nonni. Nella scelta di un terreno abbiamo creato per i nostri clienti una check-list di punti importanti da valutare prima dell’acquisto, onde evitare sorprese e costi inaspettati in seguito.


Il terzo punto, dopo aver identificato e acquistato il terreno ideale per costruirti la tua casa é quello di far elaborare da uno studio d’architettura o da un geometra abilitato un progetto architettonico, che servirà per la domanda di costruzione da inoltrare agli enti preposti e quale base per elaborare un capitolato e un costo di massima che dovrai affrontare.


La scelta del professionista che andrà a sviluppare il progetto é strettamente personale. Quello che ti consigliamo é di scegliere uno studio che abbia già sviluppato almeno un progetto in bioedilizia (legno). Oppure ti mettiamo noi a disposizione uno dei nostri architetti (abbiamo architetti nostri interni oppure collaborazioni con studi d’architettura qualificati, in ogni Regione e Nazione d’attività).


Una volta identificato il professionista che eseguirà il tuo progetto, devi specificare le tue esigenze abitative: quanti locali, quantità dei bagni, camere da letto, eventuale locale hobby ecc. Va specificato che tipo di tetto desideri, a falde o tetto piano (se concesso a livello comunale), se vuoi una casa su più livelli o su un’unico piano.


Sappi che queste scelte influiranno sul costo della casa, se desideri una casa tutta su un piano il costo aumenta, per un fattore di grandezza della platea d’appoggio della casa e sulla grandezza del tetto, perché un conto è preventivare una platea e un tetto da 80 Mq, rispettivamente cambia se devo farlo da 160 Mq.


Durante la fase di progettazione va indicata anche la termica (l’involucro della casa), che valore vuoi raggiungere, un edificio in classe A o una casa Passiva o addirittura Attiva (che produce più energia di quella che necessità).


Tutto questo influirà sul costo, perché le pareti, il tetto e tutti i serramenti dovranno essere più o meno performanti in base alla scelta fatta.


Nella fase di progettazione va deciso il tipo di serramenti, in PVC, in legno o in legno-alluminio.


Va deciso il tipo di riscaldamento che desiderate e/o ventilazione meccanica (VMC). Nella fase di progettazione andranno decise tutte le parti volumetriche della casa, degli impianti e della termica, l’unica cosa che si può rimandare è la scelta delle finiture e sanitari che desidero istallare (pavimenti in legno e/o grès, rivestimenti dei bagni in grès, scelte lavandini, lavabo, bidè, wc, piatti doccia e vasche da bagno).


La fase di progettazione è la più importante, perché si inizia a dare vita al tuo sogno. Se ti affidi ai nostri progettisti, potrai veder nascere la tua casa in 3D e viverla con la realtà aumentata (tramite occhiali speciali), come sarà la tua casa dei sogni una volta realizzata.


ℹ️ termina qui la prima parte dei 3articoli redatti per te che vuoi costruirti una casa al passo con i tempi. Restiamo a disposizione per chiarimenti o ulteriori informazioni, scrivete nei commenti o sulla nostra email principale: info@buildingthefuture.ch

28 visualizzazioni